Adozioni a distanza

Grazie per essere arrivato qui ed aver pensato a loro

Adottare a distanza uno degli abitanti del Rifugio significa contribuire concretamente al suo benessere, alla sua redenzione e a fargli vivere la vita che ogni individuo meriterebbe. Con una piccola quota mensile che puoi scegliere a tua discrezione, puoi davvero fare la differenza!

Come fare

Prenditi un momento per leggere con calma tutte le loro storie e dopo scegli l'abitante o lɜ abitanti che vorresti adottare e l'importo mensile che vuoi impegnare.

Riempi tutti i campi del form di PayPal e ricordati di spuntare la casella accanto a "imposta come donazione mensile" come da immagine riportata sotto. Affinché la donazione mensile sia possibile e automaticamente accreditata, è necessario avere un account su PayPal.

Specificando il tuo indirizzo mail e scrivendoci ad adozioni@rifugiochicomendes.it il nome di chi vuoi adottare, riceverai sulla tua casella di posta elettronica il certificato ufficiale di adozione e, ogni mese, la newsletter con aggiornamenti e foto sull'abitante adottatə e sul Rifugio in generale!

Se vuoi maggiori informazioni contattaci pure all'indirizzo mail adozioni@rifugiochicomendes.it o sulle nostre pagine social!

FAQ

  • C'È UN IMPORTO MINIMO? COME VERRÀ UTILIZZATO IL MIO CONTRIBUTO?
Non c'è un importo minimo, massimo o fisso. Il form di PayPal ti propone i tre importi più comuni, ma puoi decidere a tua scelta. Considera che i costi mensili di mantenimento cambiano da animale ad animale in base alle sue esigenze e comprendono le spese per il cibo, il fieno, le cure veterinarie (medicinali, terapie, interventi ecc.) e i normali costi di manutenzione per assicurare un arricchimento ambientale in base ai bisogni specie-specifici.

I contributi per le Adozioni a distanza vengono utilizzati per rispondere alle esigenze di ogni animale per tutta la sua vita: un riparo sicuro e adatto alle necessità e ai suoi bisogni etologici, cibo sano, cure veterinarie, percorsi di rieducazione e assistenza.

  • NON HO PAYPAL, POSSO ADOTTARE COMUNQUE UN*ABITANTE A DISTANZA?
Sì! Puoi impostare un bonifico ricorrente con la tua banca, in filiale o dall'app dell'homebanking. In questo caso però ti chiediamo di   inviarci via mail ad adozioni@rifugiochicomendes.it i tuoi dati (nome e cognome, mail e nome dell'abitante scelto) insieme a quelli della presa in carico della richiesta da parte della banca.

  • LE DONAZIONI RICORRENTI PER LE ADOZIONI A DISTANZA SI POSSONO SCARICARE IN SEDE DI 730?
Certo che sì! I contributi per l'Adozione a distanza sono erogazioni liberali e quindi detraibili ai sensi del D.Lgs. 117/2017 in quanto il Rifugio è riconosciuto ufficialmente come associazione con codice repertorio n. 95877. Ai fini della detrazione basterà fornire una prova dell’avvenuto pagamento, i sistemi di pagamento come PayPal permettono di ottenere una ricevuta del pagamento dal proprio profilo, oltre a inviarla via email. Le ricevute elettroniche (via email), PDF e delle app di pagamento sono a tutti gli effetti ammesse ai fini della detrazione fiscale.

  • L'ADOZIONE È ESCLUSIVA?
No, le spese di mantenimento per ogni animale sono molto alte, per questo ognuno di loro ha (o, speriamo, avrà) una grande famiglia di adottanti dietro. Grazie al contributo di ciascunɜ riusciamo a prenderci cura al meglio dellɜ abitanti del Rifugio.

  • POSSO CONOSCERE L'ABITANTE CHE HO ADOTTATO?
Sì! Potrai venire a conoscere di persona l'abitante che hai deciso di sostenere scrivendoci ad adozioni@rifugiochicomendes.it!

Adotta SONIA a distanza

Sonia, dopo aver vissuto fin da cucciola con una capretta in una fattoria e a seguito di problemi nella famiglia che avevano drasticamente ridotto il tempo a disposizione da dedicarle, si era ritrovata confinata in uno spazio ristretto senza più tutte le attenzioni a cui era abituata. Aveva quindi iniziato a scappare mettendo in pericolo la sua stessa vita, motivo per il quale il suo proprietario era giunto alla conclusione che per lei era necessaria un'esistenza migliore e aveva iniziato a cercarle una nuova casa, prima che venisse uccisa da qualche cacciatore della zona. Ed è così che è arrivata al Rifugio nell'estate del 2020 all'età di quattro anni. Ha un carattere dolcissimo ed è sempre alla ricerca di coccole e attenzioni. Furba, astuta e grande amica di Giolito, adora fare la sua passeggiata mattutina e grufolare sia a bordo lago che nelle zone più boschive alla ricerca di ghiande e radici per poi mettersi a dormire per tutto il resto della giornata senza la minima possibilità di convincerla a muoversi! Oggi è tra gli abitanti più noti del Rifugio e ha la fortuna di poter vivere libera da individuo unico e speciale, portavoce di tutti i suoi simili rinchiusi negli allevamenti e destinati, i maschi, alla morte all'età di soli quattro mesi, o le femmine a essere ingravidate artificialmente per quattro anni e poi macellate a loro volta.

CLICCA QUI PER ADOTTARE SONIA

Adotta GIOLITO a distanza

Giolito arriva da una richiesta di aiuto di IHP Italian Horse Protection Onlus per un cavallo che sarebbe stato destinato al macello. La nostra più grande paura era di fare una scelta sbagliata a causa della poca esperienza, per questo abbiamo analizzato tutte le riflessioni e le paranoie possibili prima di pronunciare un SI. Poi sei arrivato, pazzo e irascibile, un carattere difficile, tosto, che ci ha fatto sudare perché non ne volevi sapere di adattarti alla tua nuova vita, ai tuoi nuovi compagni, conoscevi solo il tuo box dove vivevi e le performances che ti obbligavano a fare. Ci hai messo tanto a capire che di noi ti potevi fidare, che nessuno pretendeva nulla da te e che eri padrone di tutto il tuo tempo, poi ti sei piano piano ambientato e hai capito che avevi ogni cosa a tua disposizione, dal cibo alle nostre attenzioni, dallo spazio al tempo. Hai stretto legami forti con i tuoi compagni, hai amato e sei stato amato tantissimo da Sade che è stata la tua fedele compagna fino agli ultimi istanti della sua vita terrena.

Sei una roccia Gioli, pieno di acciacchi, atassico, epilettico e che più ne ha più ne metta ma la tua determinazione ci è di insegnamento ogni giorno che passa. E sicuramente sei stato il SI più bello che potessimo pronunciare!

CLICCA QUI PER ADOTTARE GIOLITO

Adotta LEX a distanza

Lex è arrivata in rifugio in un periodo molto doloroso a causa della scomparsa della nostra amatissima Sade, ma da subito a iniziato ad curare con la sua dolcezza le nostre ferite. Ha 22 anni ed è con noi perché considerata a “fine carriera”, un triste termine che per molti cavalli equivale ad un destino spesso crudele. Lei invece è stata fortunata, il suo percorso ha preso una strada diversa e ci ha fatti incontrare!

Dopo gli ultimi anni chiusa in un paddock finalmente ha conquistato una libertà tutta sua, lontana da gare, da performances e da richieste di prestazioni. Oggi Lex è LIBERA di fare tutto ciò che vuole, vive padrona del suo tempo e gestisce ogni giorno come ogni animale libero dovrebbe fare, in più in questo percorso sarà accompagnata da tutti gli altri liberati del Rifugio, mai più sola!

Dopo la morte di Sade, Giolito ha fatto molta fatica, non ha mai smesso di cercarla, come se non si fosse arreso al fatto che la sua compagna non fosse più con noi. Ogni giorno lo viveva perso come se non avesse più un posto su questa terra, ma oggi, grazie anche all'enorme pazienza di Lex, il nostro bellissimo testone sta conoscendo una nuova serenità.


CLICCA QUI PER ADOTTARE LEX

Adotta la GUENDA a distanza

Guenda vive con noi in Rifugio dal 2021. Prima di arrivare al Chico, viveva in una dimensione non adatta a lei, presa da piccola per soddisfare l’ennesimo capriccio umano e poi, cresciuta e non più voluta. Chi la deteneva aveva già contattato un mattatoio dove portarla per essere macellata, ma per sua fortuna qualcuno di buon cuore decise di contattarci per tentare di salvarla. Così, dopo aver parlato con il suo ex proprietario, lo convincemmo a cederla a noi e ad evitarle la fine più brutta.

Per lei quindi si aprirono le porte del Rifugio e da quel giorno vive con noi, amata e coccolata da tuttɜ. Ha un carattere molto molto particolare, è dolce e affettuosa ma anche molto viziata e se qualcosa non va come lei dice non esita a prenderti a testate! È un essere speciale, determinata e testarda, sempre partecipe in ogni momento, innamorata di Muschio (come darle torto?!), odia la pioggia ed ama le belle giornate, il sole e l’erba fresca.

CLICCA QUI PER ADOTTARE GUENDALINA

Adotta MUSCHIO a distanza

Questo essere speciale è con noi dalla primavera 2022 ed è riuscito a scampare ad un commerciante che lo avrebbe venduto al macello. Da piccolo era stato preso da una persona che però non se ne è mai presa cura, Muschio passava di mano in mano per essere sfruttato senza scrupolo fino all’ultimo momento prima che venisse preso da noi in Rifugio. La sua proprietaria lo ha abbandonato, senza interessarsi della fine che avrebbe potuto fare, ma il destino ha fatto si che incontrasse noi ed ha invertito la rotta della sua vita!

Ora questo gigante buono è finalmente felice, lontano dal male e da ogni forma di sfruttamento, fuori da ogni logica di lucro senza scrupoli, LIBERO!

È una creatura estremamente dolce, adora le persone nonostante tutte le delusioni, ama le coccole, i grattini, è super curioso e sempre in mezzo ai volontari!

CLICCA QUI PER ADOTTARE MUSCHIO

Adotta la GANZA a distanza

La nostra piccoletta arriva da un allevamento considerato “bio” che, dopo la chiusura, avrebbe destinato tutti gli animali al macello. Fortunatamente, grazie ai Rifugi che ospitano animali scampati ad un bruttissimo destino, sono stati tutti tratti in salvo e Ganza è una delle fortunelle!

È arrivata da noi denutrita, impaurita e diffidente verso le persone e verso i suoi simili… adesso è diventata la “tirabaci” , la giullare del gruppo, quella che invita sempre gli altri al gioco, alla corsa ed è davvero una tipa speciale! Dovreste vederla correre… rimbalza come una molla, mentre quelle due sventole che ha al posto delle orecchie vanno in ogni direzione, senza controllo!

La nostra monella in gonnella.

CLICCA QUI PER ADOTTARE GANZA

Adotta COTONE a distanza

Cotone è un capretto non più giovane, anche lui vittima dell’uomo e della sua superbia. Per anni è stato abbandonato a se stesso, qualche ciuffo di fieno e uno pseudo riparo dove nascondersi, mai una carezza, mai nessuno che abbia provato a capire le sue esigenze, mai una visita medica per conoscere il suo stato di salute. Ha un carattere molto timoroso, non si fida di tutti ed è diffidente, ma come biasimarlo?

Cotone in questi anni ha fatto piccoli passi nei nostri confronti, inizialmente scappava sempre alla nostra vista, ora si avvicina ai volontari che conosce per prendere pezzettini di mela.

Noi non lo “costringiamo” ad un contatto, lui come tutti gli altri ospiti del Rifugio è LIBERO di essere se stesso, di esprimersi, di decidere cosa fare e cosa no perché questo è il nostro concetto di rispetto, di vita e questo è quello che vorremmo per ogni essere su questa terra.

CLICCA QUI PER ADOTTARE COTONE

Adotta COCCO a distanza

La vita di Cocco prima dell’arrivo in Rifugio è stata una vita vuota, una vita in cui lui esisteva ma nessuno aveva voglia di rendersene conto. È sempre stato ignorato, mai una carezza, mai un’attenzione; a stento, giusto per tenerlo in vita, gli veniva dato un po’ di pane e poco fieno quando capitava. Viveva le sue giornate chiuso in un recinto, ogni giorno era uguale al precedente, privato delle necessità minime ed era terrorizzato dall’essere umano, che vedeva come animale da temere.
In questi 3 anni ha fatto passi da gigante, è ancora diffidente ma grazie ai volontari e alle volontarie, ma soprattutto grazie alla sua nuova famiglia caprina, ha scoperto la bellezza di ciò che ora lo circonda e di  tutto ciò che che questo mondo di bello può offrirgli.
Ha un carattere molto curioso, è super goloso e adora i pezzettini di mela!

CLICCA QUI PER ADOTTARE COCCO

Adotta CASHMERE a distanza

Cashmere è il nostro vecchietto tutto amore, un nonnino di quasi 20 anni con tanti acciacchi, una creatura mite e con tantissima pazienza. Per questo motivo, quando arriva il momento della pappa bisogna sempre controllare che lui sia tranquillo, che mangi regolarmente e che non venga bullizzato dai “giovani”. Anche perché gli sono rimasti solo tre dentini in bocca, anche se funzionano molto bene! Tra i suoi tanti problemi di salute ha anche i piedini un po’ storti e gli zoccoli non crescono bene, anche se negli anni ha trovato la sua stabilità.

È difficile descrivere a parole la sua dolcezza, la sua delicatezza nel cercare attenzioni, la sua bellezza di individuo libero di esprimere tutto se stesso, un’anima pura che emana tantissime cose belle. La sua linguetta spesso esce dalla fessura che si è creata per la mancanza di denti.. non è forse la dolcezza fatta capretta?

CLICCA QUI PER ADOTTARE CASHMERE

Adotta PENNY a distanza

Penelope arriva in rifugio nell'aprile 2022 insieme alla sua cucciola, Pollon, dopo aver vissuto in un allevamento per tutta la sua vita, sfruttata per essere, come sempre, a servizio dell'uomo e del suo egoismo. Nonostante la diffidenza verso il genere umano, ha capito immediatamente di potersi fidare dei volontari e delle volontarie che hanno accolto lei e la sua piccola con l'entusiasmo e la gioia che si riservano solo ai nuovi membri di una grande, bella famiglia. Non ha mai perso l'istinto materno, esattamente come dovrebbe essere permesso di fare a ogni madre, e ancora oggi che la sua Pollon è adulta, la tiene sempre sotto controllo e si è caricata sulle spalle l'intero gregge del Chico, chiamando, radunando e tentando di ergersi a "capobranco", nonostante i continui tentativi di sabotaggio di quel terremoto di Milly!

CLICCA QUI PER ADOTTARE PENELOPE

Adotta POLLON a distanza

Pollon è arrivata in rifugio nell'aprile 2022. Era una piccola agnellina come tutte quelle che nel periodo di Pasqua vengono strappate alle loro mamme per essere sgozzate e vendute per imbandire la tavola di persone senza scrupoli. È arrivata con la sua mamma, Penelope, con la quale ha avuto la fortuna di crescere e con cui tutt’ora vive nel nostro Rifugio. Vivono in simbiosi, non si perdono un attimo di vista e se succede, iniziano a piangere chiamandosi in maniera disperata. Questo dovrebbe far capire il legame indissolubile e insostituibile che gli animali sono in grado di stringere tra loro.

Per milioni di agnelli i giorni vicini alla Pasqua (ma anche quelli di tutto il resto dell’anno) sono giorni di dolore, di terrore e di morte, ma la storia di Pollon ci insegna che un'altra strada è possibile!


CLICCA QUI PER ADOTTARE POLLON

Adotta MILLY a distanza

Milly è arrivata in rifugio che aveva solo 7 mesi da una famiglia di Milano che è stata oggetto di minacce e denunce da parte dei vicini, i quali non gradivano la presenza di una pecora in giardino. Grazie alla Rete dei Santuari di Animali Liberi della quale facciamo parte, la sua richiesta di aiuto non è passata inosservata e così è arrivata con il suo carico di amore e di dolcezza al Chico Mendes. Oggi il suo carattere e la sua individualità si sono formati e mostrati con tutta la forza e prepotenza che solo un individuo LIBERO può mostrare: Milly è una casinista di prima categoria, occorre sempre guardarsi le spalle perché ovunque tu sia, se c'è anche solo una remotissima possibilità di accedere a del cibo extra, lei ti sposterà a forza di testate e spinte perché deve arrivarci! Indipendente e libera fa diventare matte Penelope, Pollon e Gino che passano le giornate a cercarla e chiamarla!

Una forza della natura e l'esempio più bello della personalità che un animale può sviluppare se solo gli viene data l'occasione per farlo.

CLICCA QUI PER ADOTTARE MILLY

Adotta GINO a distanza

Gino è stato ritrovato una notte nel giardino di un privato della provincia di Pistoia, ferito, spaventato, scioccato e completamente privo di ogni genere di fiducia verso l'essere umano a soli tre mesi di età. Le marche auricolari erano state strappate brutalmente per evitare che qualcuno potesse risalire al suo precedente proprietario e al suo arrivo in Rifugio le sue orecchie stavano ancora sanguinando copiosamente. C'è voluto tantissimo tempo prima che riuscisse anche solo a tollerare la presenza di un volontario o di una volontaria vicino, a capire che il mondo non era solo quello che finora aveva conosciuto, ma che esistevano anche persone che non lo volevano ferire ma che, al contrario, volevano solo il suo bene. La relazione è ancora in fase di costruzione e procede anche grazie a Milly, a cui Gino si è attaccato come una madre. Perché è solo questo ciò che un cucciolo di tre mesi dovrebbe conoscere: una madre che lo ama e lo protegge.

CLICCA QUI PER ADOTTARE GINO

Adotta una famiglia di NUTRIE

Nel nostro Rifugio vive libera una grande comunità di Nutrie che sono abituate alla presenza dei volontari e che seguono ogni giorno per ottenere qualcosa da sgranocchiare. Nonostante la somiglianza, la nutria non è imparentata con il ratto, è esclusivamente erbivora e ha un carattere simile a quello delle cavie. È docile, schiva e non attacca né l'uomo, né gli altri animali se non messa alle strette senza vie di fuga. Non abbiate paura! Passa gran parte del tempo a curare il mantello, a lavarlo, lisciarlo e pettinarlo, motivo per il quale è molto pulita, nonostante spesso si tenda a credere il contrario! Si pensa che quella delle nutrie sia una specie invasiva, ma vogliamo ricordare che non è stata la nutria a invadere l’Italia, ma gli allevatori senza scrupoli a liberarla quando il suo allevamento per la pelliccia non era più così redditizio come in passato.

CLICCA QUI PER ADOTTARE UNA FAMIGLIA DI NUTRIE

Adotta le nostre OCHE a distanza

Al Chico vivono circa una cinquantina di oche, molte recuperate da  situazioni di prigionia o salvate da rifugi e privati, trovate sole o ferite. Da noi vivono libere in grandi laghi dove nuotano e si godono la vita. Alcune sono molto docili e abituate alla presenza dei volontari, altre schive e timide, ma tutte ogni giorno si presentano alla casetta dei volontari per reclamare una dose di pappa! Questi animali sono sfruttati dall’essere umano proprio come ogni altro animale: vengono tenute prigioniere per poi strappare le loro piume per produrre giubbotti, piumoni e quant'altro, un processo molto violento e doloroso che le porta molto spesso alla morte per infarto o in seguito alle bruttissime infezioni dovute alle ferite provocate. Trattate rudemente, lanciate e sbattute come fossero oggetti senza vita e dignità, al Rifugio trovano o hanno ritrovato la loro identità: ci sono Schwa, Pippo, Chica, Napoleone, Suonina e tutti gli altri compagni di scorribande a cui noi siamo felicissimi di poter offrire la vita che meritano!

CLICCA QUI PER ADOTTARE UNA FAMIGLIA DI OCHE

Adotta un POLLAIO a distanza

Al Rifugio vivono quattro famiglie di polli, ognuna col suo gallo e le sue adorate mogli! Rocky con le Livornesi, Renatino con le Ronettes, Orbetello e Mojito con Angela e Gaga e Balù con Lady Cocca, le Kessler e Diana. Molto spesso questi animali vengono sfruttati ed utilizzati alla stregua di macchine per soddisfare ancora una volta l’essere umano, con i pulcini che finiscono VIVI in un tritacarne automatico tramite un banale rullo trasportatore o che si vedono troncare il becco ad appena quaranta giorni per evitare lotte e ferimenti causati dallo stress di vivere nello spazio ristretto di una gabbia. I rifugi sono quindi la loro unica salvezza per uscire definitivamente dal girone dello sfruttamento, poter vivere liberi permette ai volontari e alle volontarie di vedere come ognuno abbia la sua personalità e la sua individualità: c'è chi la mattina scappa fuori e razzola fino a sera non volendo mai rientrare e chi, al contrario, dormirebbe fino a tardi e non uscirebbe mai. Sono la compagnia sonora e visiva del Chico Mendes e la loro voce libera e serena è l'unica cosa che siamo felicissimi di avere da loro.

CLICCA QUI PER ADOTTARE UN POLLAIO

Adotta la GINGER a distanza

La storia di Ginger si differenzia da quella di tutti gli altri abitanti del parco perché è stata lei a decidere di adottare noi! È arrivata in Rifugio una mattina dell'estate 2021 che aveva circa sei mesi e ha deciso di non andarsene più. L'abbiamo subito sterilizzata e abbiamo fatto in modo che la casa che aveva scelto fosse per lei la più bella possibile. Le abbiamo allestito la residenza estiva nella parte alta del parco insieme a tutti gli altri animali, e quella invernale nella casina dei volontari con cucce, coperte e ogni genere di comodità. 
Affettuosa e territoriale, odia i viaggi in macchina con tutta se stessa, ma adora andare a sdraiarsi sui sedili delle auto parcheggiate, motivo per il quale a qualche volontario è successo più di una volta di ritrovarsela accanto una volta tornati a casa!

CLICCA QUI PER ADOTTARE GINGER

Adotta le nostre ANATRE a distanza

Questi poveri animali sono considerati dalla società, animali a basso reddito e quindi a loro spetta una considerazione praticamente nulla: stipate in camion che contengono fino a 25.000 animali e che le portano dritte a una morte senza pietà, da coscienti tramite decapitazione per poi essere "smontate" e finire in una vaschetta di plastica. In molti paesi anche Europei, vengono utilizzate per la produzione di Foie Gras (fegato grasso), pratica illegale in Italia dal 2007, subendo la pratica del "Gavage", un tubo metallico di circa 28 cm conficcato in gola che le costringe a un'alimentazione forzata in modo continuo, fino ad 8 volte al giorno, per far ingrassare il loro fegato producendo gravissime lesioni interne, per poi essere squartate e finire sulle tavole delle persone. Come le oche, per loro al Rifugio si aprono le porte di una nuova vita di cui noi siamo spettatori onorati e meravigliati. 

CLICCA QUI PER ADOTTARE UNA FAMIGLIA DI ANATRE

Adotta CIRIPI' a distanza

Ciripì è stata la conclusione bellissima di un evento fatto a gennaio 2023. A fine serata, infatti, un visitatore ce l'ha portata dopo averla trovata per strada sola, impaurita e infreddolita e noi, davanti a quel musino giallo, non abbiamo saputo resistere! Ha vissuto a casa di una volontaria per tutto il corso del suo svezzamento e comunque fino a quando non era in grado di cavarsela da sola e da qualche tempo condivide casa (e piscina!) con gli altri abitanti della stalla. Ciripì è un essere dolce e adorabile, ma allo stesso tempo ha un bel caratterino deciso e autoritario che ha avuto la fortuna di poter sviluppare proprio perché nata libera e cresciuta in mezzo alle persone senza condizionamenti e paure.

CLICCA QUI PER ADOTTARE CIRIPI'

Adotta le SORELLE DISAGIO a distanza

Adelina e Guendalina, altresì note come "Le sorelle disagio", arrivano da un parco in provincia di Pistoia dove sono state abbandonate dopo, probabilmente, una vita a contatto con l'uomo. Quando in passato abbiamo liberato anatre o oche, la prima cosa che hanno fatto è stata gettarsi in acqua alla ricerca di sicurezza e di una via di fuga; le sorelle disagio, invece,  la cercavano intorno alle persone presenti e non con i propri simili. Capita a volte che serva più tempo per riscoprire la propria naturale indole, dopo che è stata tanto sottomessa a un ambiente che ne ha oppresso lo sviluppo, per adesso quindi queste due bellezze la notte rientrano in quello che è stato soprannominato in loro onore "il pollaio disagio", mentre durante il giorno stanno libere nel rifugio e, piano piano, prendono sicurezza e riscoprono la propria individualità da essere liberi.

CLICCA QUI PER ADOTTARE ADELINA E GUENDALINA

adotta DINDON e Nando a distanza

Din Don e Nando sono due fratelli nati in rifugio dopo che la loro mamma era stata lanciata nel giardino di un privato di zona chiusa in un sacchetto (INCINTA!). Din Don è molto timido e pauroso in seguito a un attacco di una faina che lo ha ferito gravemente e preferisce stare nascosto nel fieno o nella casina attigua al box, mentre Nando, nonostante sia un po' paffutello, è molto agile e adora arrampicarsi sul portafieno per giocare e proteggersi. Ogni paura però scompare immediatamente non appena l3 volontar3 portano loro delle margherite appena raccolte che i nostri due amici adorano mangiare!

CLICCA QUI PER ADOTTARE DINDON E NANDO

Adotta ALICE e NEVE a distanza

Alice e Neve sono gli unici due coniglietti nani e, insieme a Pallina, i più anziani: si stima infatti che abbiano circa sette anni a fronte di un'aspettativa di vita di circa dieci. Sono stati recuperati insieme per strada a seguito di un abbandono e sono entrambi molto dolci. Non disdegnano qualche carezza sulla testolina o sulla schiena, ma hanno il loro bel caratterino e, specialmente Alice, non si fa grandi problemi a far capire ai volontari quando invece non vuole essere disturbata!
Adorano le verdure fresche e hanno un amore smisurato per il prezzemolo, ma non disdegnano nemmeno l'erba di campo e il fieno particolarmente profumato.

CLICCA QUI PER ADOTTARE NEVE E ALICE

adotta COCAINE, MOONSHINE e SHADOW a distanza

Cocaine, Moonshine e Shadow sono tre sorelle recuperate da un'associazione amica che poi ci ha chiesto aiuto. Quindi, dopo un periodo di stallo a casa di una volontaria, sono arrivate in Rifugio dove potranno vivere insieme per il resto della loro vita senza che nessuna mano umana potrà mai separarle. Le tre piccole pesti, che in realtà, di piccolo hanno ben poco perché superano i 5 kg di peso ciascuna, hanno tra loro un rapporto che, come succede spesso tra sorelle, è fatto in egual misura di amore e litigi, ma la loro capacità e propensione a fare pace e a ritrovare l'armonia, è uno degli spettacoli più belli che la loro natura possa offrirci.

CLICCA QUI PER ADOTTARE COCAINE, MOONSHINE E SHADOW

adotta JUNGLE e MR. T. a distanza

Anche Jungle e Mr. T sono due fratelli nati al rifugio da una madre salvata dalla filiera riproduttiva, e quindi dalla macellazione, alla quale anche loro sarebbero stati destinati senza il nostro intervento. Hanno sempre vissuto insieme e, all'età oggi di quasi tre anni, sono due maschi adolescenti con tutte le conseguenze del caso e tipiche anche nell'uomo! Nonostante la tendenza distruttiva, sono molto coccoloni e socievoli e gli piace tantissimo rosicchiare i rametti dell'albicocco proprio davanti alla loro casina! Richiedono però, come tutti i conigli, un mangiare di alta qualità per evitare patologie gastroenteriche che sono la prima causa di morte nei cuccioli e negli individui più giovani.